Cos’è la Lingua Veneta

Profilo della Lingua Veneta

Codice ISO 639-3: vec [è il codice internazionale a tre lettere che identifica la lingua veneta]– Link al profilo UNESCO della lingua veneta, che riconosce l’Academia de ła Bona Creansa come ente di riferimento per la lingua veneta.

Nome locale: veneto
Nome inglese: Venetian

Regione storica d’origine: Venetia

Prima attestazione scritta volgare: fine VIII secolo (Indovinello Veronese)

Fioritura volgare: XII-XIII secolo (documenti legali, documenti commerciali, trattati internazionali, poesia, epica)

Fioritura scientifica: dal XV-XVI secolo (trattati di algebra, medicina, biologia, navigazione, politologia, astronomia); dal XVIII secolo (dizionaristica, grammatica); dal XXI secolo (linguistica, informatica)

Attestazione diastratica cumulativa: tutti gli strati
Attestazione diamesica cumulativa: tutti i mezzi
Attestazione diafasica cumulativa: tutti i contesti

Comunità di parlanti generative: Veneto, Trentino, Friuli, Venezia Giulia (Italia), Litorale (Slovenia), Istria (Croazia), Chipilo (Messico), Rio Grande do Sul, Paraná, Santa Catarina, Espírito Santo (Brasile)
Altre comunità di parlanti non generative: Argentina, Australia, Belgio, Brasile, Canada, Cile, Francia, Venezuela, altre minori

Numero parlanti stimato: 7-8 milioni (Mondo)
Bacino parlanti potenziale (parlanti e non-parlanti discendenti entro la seconda generazione di parlanti madrelingua): circa 20 milioni

Codificazione ortografica moderna: normazione ortografica completa elaborata, testata, applicata e certificata da Academia de ła Bona Creansa, con il nome “DECA” (Drio El Costumar de l’Academia).
– Sviluppata in Academia nel 2014;
– Adottata per l’insegnamento nei Corsi di Veneto nel 2014;
– Adottata in pubblicazione scientifica per la prima volta nel 2016 (Mocellin, Klein, Stegmann, “EuroComRom: I Sete Tamizi – Ła ciave par capir tute łe łengue romanse!”, Univ. Frankfurt);
– Adottata per i “Percorsi di Lingua Veneta”, primo progetto di avvicinamento scolastico alla lingua veneta, inserito nel POF delle scuole medie inferiori (Marzo 2018)

Ufficialità della codificazione:
– Utilizzata nel primo documento approvato dal Consiglio Regionale del Veneto (aprile 2016) con testo anche in lingua veneta;
– Resa ufficiale dalla Regione Veneto per voto unanime della Commissione Grafia e Toponomastica della lingua veneta il 14 dicembre 2017 e disponibile online;
– Adottata dalla Universidade Federal de Santa Maria (Rio Grande do Sul – Brazil) per le prime due pubblicazioni scientifiche del Projeto Talian (Veneto brasileiro): “Gramàtega da Scarseła de ła Veneta Łengua” (Luglio 2018) e “Ti Tazi Senpre, Te Parli Mai” (Luglio 2018)

Standardizzazione linguistica moderna: MultiStandard (MS). Nella teoria del MultiStandard veneto elaborata ed esposta per la prima volta nel manuale universitario “EuroComRom: I Sete Tamizi – Ła ciave par capir tute łe łengue romanse!” (2016) si evidenzia la presenza di un Macrostandard (Ms) elaborato in forma suppletiva, nonché di un numero di microstandard (ms) corrispondenti alle varietà

 

La mission dell’Academia per la Lingua Veneta

Riportare la Lingua Veneta al giusto posto che le spetta nel consesso delle grandi lingue d’Europa e del Mondo: quelle lingue che già hanno contribuito e ancora contribuiranno al progresso dell’Umanità.
In particolare spetta alla lingua veneta, riteniamo, rappresentare gli ideali di orizzontalità, liberalità, consenso, responsabilità, inclusività, federalità, apertura, meritorietà, possibilità, dubbio scientifico.

I singoli obiettivi che l’Academia de ła Bona Creansa si è posta per perseguire efficacemente la propria mission accademica per la Lingua Veneta sono:

1 – Elaborare una Codificazione moderna della Lingua Veneta, con basi scientifiche, in modo da avere una ortografia di riferimento per tutti i parlanti della lingua veneta in tutto il mondo;

2 – Elaborare una Teoria di Standardizzazione per tutte le varietà della lingua veneta, in un modello linguistico totalmente inclusivo;

3 – Ottenere ufficialità e riconoscimento della Codificazione e Standardizzazione linguistica veneta nelle sedi opportune;

4 – Portare la Lingua Veneta nelle Scuole;

5 – Creare dei Corsi di Lingua Veneta per adulti;

6 – Creare applicativi per computer in lingua veneta;

7 – Creare app per smartphone in lingua veneta;

8 – Produrre dizionari online della lingua veneta;

9 – Produrre corsi online di lingua veneta;

10 – Creare il Manuale di Grammatica della Lingua Veneta;

11 – Produrre il primo Dizionario della Lingua Veneta con l’ortografia scientifica moderna;

12 – Coinvolgere le Università e gli istituti di ricerca nel percorso di studio, didattizzazione e diffusione della lingua veneta;

13 – Coinvolgere le comunità venetofone del Mondo nel percorso di revitalizzazione del patrimonio linguistico veneto;

14 – Far divenire l’Academia ente certificatore per testi e traduzioni in lingua veneta;

15 – Ottenere riconoscimenti istituzionali-giuridici della lingua veneta negli Stati ove è presente;

16 – Far divenire l’Academia ente formatore dei docenti di lingua veneta in tutto il mondo;

17 – Far divenire l’Academia ente di riferimento per la divulgazione culturale sui temi veneti nonché per l’aggiornamento professionale sulla Weltanschauung veneta;

18 – Realizzare progetti editoriali per bambini e per le scuole in lingua veneta;

19 – Promuovere, patrocinare e sostenere scientificamente pubblicazioni e autori meritevoli nel campo della lingua veneta;

20 – Espandere il corpus linguistico veneto tramite la traduzione di testi in ogni settore della conoscenza umana, dal diritto alla religione, dalla filosofia alla narrativa, dall’economia all’architettura;

21 – Contaminare il mondo espressivo artistico e figurativo dell’elemento linguistico veneto;

22 – Far conoscere la lingua veneta al mondo, anche al di fuori dei confini nazionali;

23 – Accogliere ogni altra proposta utile sul cammino della riscoperta della Lingua Veneta!

 

I successi dell’Academia per la Lingua Veneta

L’Academia de ła Bona Creansa, con la partecipazione volontaria di molti associati, come istituzione privata è riuscita ad ottenere per la lingua veneta dei risultati estremamente importanti, ricostruendo nella modernità i fondamenti della lingua veneta.

1 [fatto!]Elaborare una Codificazione moderna della Lingua Veneta, con basi scientifiche, in modo da avere una ortografia di riferimento per tutti i parlanti della lingua veneta in tutto il mondo. >>
La codificazione ortografica moderna della lingua veneta – denominata DECA: Drio El Costumar de l’Academia – è stata elaborata da una commissione interna ed approvata nel 2013. Ha ricevuto il primo consensus accademico nel 2016 con la pubblicazione del primo manuale universitario in lingua veneta (Mocellin, Klein, Stegmann, “EuroComRom: I Sete Tamizi – Ła ciave par capir tute łe łengue romanse!”) da parte dell’Università di Francoforte.

2 [fatto!]Elaborare una Teoria di Standardizzazione per tutte le varietà della lingua veneta, in un modello linguistico totalmente inclusivo. >>
All’interno del primo manuale universitario in lingua veneta (Mocellin, Klein, Stegmann, “EuroComRom: I Sete Tamizi – Ła ciave par capir tute łe łengue romanse!”, 2016, Goethe-Universität Frankfurt) è stata elaborata e presentata al mondo accademico la Teoria del MultiStandard veneto (MS), comprensiva di un Macrostandard (Ms) utilizzato come norma linguistica per il manuale stesso, e di svariati microstandard (ms) riferenti alle diverse varietà linguistiche venete, particolarmente in campo morfologico.

3 [fatto!] Ottenere ufficialità e riconoscimento della Codificazione e Standardizzazione linguistica veneta nelle sedi opportune. >>
Il 14 dicembre 2017, la Commissione regionale Grafia e Toponomastica, istituita nel 2010 presso la Giunta Regionale della Regione Veneto, ha approvato all’unanimità dei suoi componenti una norma ortografica ufficiale della lingua veneta (GIVM: Grafia Internazionale Veneta Moderna) in tutto e per tutto coincidente con la norma ortografica dell’Academia de ła Bona Creansa (DECA: Drio El Costumar de l’Academia). Maggiori informazioni presso il sito istituzionale della Regione sul tema lingua veneta.

4 [fatto!]Portare la Lingua Veneta nelle Scuole. >>
Con i “Percorsi di Lingua Veneta”, 111 alunni delle scuole medie di Trissino, con il sostegno del Comune di Trissino (VI), hanno intrapreso per la prima volta nella storia un percorso didattico completo e scientificamente solido sulla lingua veneta, inserendolo nel regolare POF (Piano di Offerta Formativa) dell’istituto. Ad essa si sono succedute una scuola media di Arzignano ed una di Treviso. All’oggi, altri istituti di altri Comuni hanno richiesto ed approvato di inserire il medesimo progetto nel loro POF didattico annuale.

5 [fatto!]Creare dei Corsi di Lingua Veneta per adulti. >>
Istituite per la prima volta nel 2014, le edizioni del “Corso de Veneto” alla fine del quinto anno accademico sono giunte a 41 Corsi tenuti in 6 province venete, formando quasi 800 diplomati e coinvolgendo in tutto migliaia di persone per gli eventi pubblici di apertura e chiusura dei Corsi. Controlla nell’area Corsi quale sarà il prossimo più vicino a te!

6 [fatto!]Creare applicativi per computer in lingua veneta. >>
Dal 2016 è disponibile il pacchetto completo gratuito di software per la produttività d’ufficio “LibreOffice” tradotto in lingua veneta dal team dell’Academia Veneta Informàtega”. Online scaricabile gratuitamente qui.

7 [fatto!]Creare app per smartphone in lingua veneta. >>
È disponibile negli store l’app per smartphone la tastiera “SwiftKey Keyboard” che oltre a disporre del layout tastiera veneto con la famosa ed irrinunciabile “Ł” veneta, contiene anche la funzione di correttore automatico con un vocabolario di 36.000 parole venete già inserite. Provala! Successivamente, anche la tastiera Gboard del colosso Google ha aperto alla lingua veneta inserendo il layout tastiera veneto con la “Ł” veneta, carattere tipico della grafia moderna della lingua veneta adottata dall’Academia.

8 (in corso) – Produrre dizionari online della lingua veneta.

9 [fatto!]Produrre corsi online di lingua veneta. >>
Dal 2015 è disponibile il primo corso online gratuito di lingua veneta per stranieri (anglofoni) disponibile qui, per apprendere il lessico base e le espressioni più tipiche della lingua veneta, specialmente le più utili per la vita quotidiana in terra veneta. Nel 2019 sono stati sviluppati i corsi a partire dall’Italiano e dal Portoghese brasiliano.

10 [fatto!]Creare il Manuale di Grammatica della Lingua Veneta. >>
In occasione del primo Corso universitario di lingua veneta, tenutosi presso la Universidade Federal de Santa Maria (nello stato del Rio Grande do Sul, in Brasile), l’Academia de ła Łengua Veneta, assieme al Projeto Talian (Veneto brasileiro) presso la UFSM, ha elaborato la prima Gramàtega da Scarseła de ła Veneta Łengua (MultiStandard) anche i fini della comparazione tra il veneto madre ed il veneto brasiliano.

11 (in corso) – Produrre il primo Dizionario della Lingua Veneta con l’ortografia scientifica moderna. >>
Attualmente l’Academia ha riportato alla luce il Dizionario Italiano-Veneto “A sercar parole” del prof. Luigi Nardo, inserendovi una postfazione scientifica; prossimo obiettivo è il riadattamento online sulla base della grafia moderna.

12 [fatto!]Coinvolgere le Università e gli istituti di ricerca nel percorso di studio, didattizzazione e diffusione della lingua veneta. >>
Il 12 luglio 2018 è stato siglato un accordo di cooperazione internazionale tra il Rettore dell’Universidade Federal de Santa Maria, in Brasile, e l’Academia ai fini della cooperazione scientifica nella ricerca, nello studio e nello sviluppo delle materie di comune interesse, segnatamente del patrimonio linguistico veneto che dal novembre 2014 è diventato patrimonio immateriale della intera Repubblica Federale di Brasile.

13 [fatto!]Coinvolgere le comunità venetofone del Mondo nel percorso di revitalizzazione del patrimonio linguistico veneto. >>
A giugno 2018 in occasione del 40° anniversario dei “Trevisani nel mondo” di Vancouver,  l’Academia ha tenuto una relazione su lingua, storia e cultura dei Veneti.
Grazie all’accordo sottoscritto a luglio 2018, l’Academia sostiene il Projeto Talian per la diffusione della variante brasiliana della lingua veneta.

14 (attivato)Far divenire l’Academia ente certificatore per testi e traduzioni in lingua veneta. >>
Avvalendosi di esperti traduttori, l’Academia offre il servizio DecaCert di certificazione linguistica e traduzione di testi in veneto moderno. Per informazioni compilare il form nella sezione apposita.

15 (attivato)Ottenere riconoscimenti istituzionali-giuridici della lingua veneta negli Stati ove è presente. >>
Nel maggio 2017 e marzo 2018 sono state depositate presso il Parlamento Europeo due Interrogazioni parlamentari firmate anche dall’Academia, aventi per oggetto il sostegno e l’insegnamento curricolare della lingua veneta. Entrambe hanno ottenuto parere favorevole dalla Commissione.

16 [fatto!]Far divenire l’Academia ente formatore dei docenti di lingua veneta in tutto il mondo. >>
A giugno 2018 l’Academia ha tenuto ad Umago un seminario formativo a 38 docenti (valido anche come aggiornamento formativo annuale per gli insegnanti, secondo il sistema scolastico croato) presentando la lingua veneta nelle sue caratteristiche e mostrando elementi di didattica per la lingua veneta a scuola.

17 [fatto!]Far divenire l’Academia ente di riferimento per la divulgazione culturale sui temi veneti nonché per l’aggiornamento professionale sulla Weltanschauung veneta. >>
Tramite il format “Veneti, chi siete?” l’Academia propone serate di conoscenza della storia e della civiltà veneta, attraverso spunti riflessivi ed analisi mirate che suscitano notevole interesse.

18 [fatto!]Realizzare progetti editoriali per bambini e per le scuole in lingua veneta. >>
Con “Ła Pimpa ła va a Venesia” l’Academia ha prodotto nel 2016 il primo testo rivolto ai bambini, mentre con i manuali dei Percorsi di Lingua Veneta fornisce supporti didattici agli studenti.

19 [fatto!]Promuovere, patrocinare e sostenere scientificamente pubblicazioni e autori meritevoli nel campo della lingua veneta.

20 [fatto!]Espandere il corpus linguistico veneto tramite la traduzione di testi in ogni settore della conoscenza umana, dal diritto alla religione, dalla filosofia alla narrativa, dall’economia all’architettura. >>
Ad ottobre 2019 esce “El Manifesto de’l Partido Comunista“, la traduzione del noto saggio di Karl Marx e Friedrich Engels, a dimostrazione del fatto che qualsiasi testo – anche a carattere filosofico – può essere scritto in lingua veneta.

21 (work in progress) – Contaminare il mondo espressivo artistico e figurativo dell’elemento linguistico veneto.

22 [fatto!]Far conoscere la lingua veneta al mondo, anche al di fuori dei confini nazionali. >>
A maggio 2017 l’Academia ha tenuto un intervento in occasione della 15^ Conferenza Internazionale IALL2017 organizzato dall’International Academy of Linguistic Law ad Hangzhou, in Cina, per presentare la lingua veneta alla comunità scientifica internazionale.

23 – Accogliere ogni altra proposta utile sul cammino della riscoperta della Lingua Veneta!